Esperienze – Continuità d’impresa in Lombardia

Progetto Interventi innovativi per lo sviluppo imprenditoriale lombardo. Continuità d’impresa, con  IRER per conto di Regione Lombardia.

Una analisi delle problematiche relative alla continuità d’impresa in Lombardia e suggerimenti per le politiche.

Il problema

Regione Lombardia doveva programmare i nuovi interventi per lo sviluppo imprenditoriale regionale; si è posta quindi il problema di come favorire la continuità di impresa in occasione del ricambio generazionale e/o del ritiro dell’imprenditore dall’attività. A questo fine ha richiesto uno studio che analizzasse la problematica del ricambio generazionale, verificasse con un campione di imprenditori le diverse criticità e gli strumenti adottati dalle imprese per risolverlo e, infine, individuare le possibili aree di intervento per il policy maker regionale.

L’intervento

L’intervento si è articolato in tre diverse azioni:

  • Analisi della letteratura scientifica.
  • Analisi ed elaborazione dei dati statistici di fonte amministrativa (Inps e Formaper), con la costruzione di diversi indicatori per valutare l’entità del fenomeno in Lombardia.
  • Indagine con interviste in profondità presso un ampio panel di imprese: le interviste svolte erano a questionario aperto e permettevano all’interlocutore di descrivere liberamente la situazione in cui si trovava l’impresa e come stavano affrontando il momento del passaggio generazionale.

 I risultati

L’indagine ha fatto emergere chiaramente come la continuità di impresa nella fase del passaggio generazionale sia connessa innanzitutto a un problema di competitività dell’impresa stessa sui mercati e di redditività; tuttavia tale requisito appare necessario, ma non sufficiente a superare la fase di ritiro dall’attività dell’imprenditore, dovendosi comunque risolvere molteplici problemi gestionali e organizzativi.

È stato così possibile ricostruire una tipologia di imprese e di descriverne i relativi comportamenti a seconda del proprio posizionamento sul mercato, tipologia che ha a sua volta permesso di avanzare diverse proposte e suggerimenti di intervento per il policy maker regionale in modo mirato secondo il tipo di target.